Sicurezza sul lavoro

Sicurezza sul lavoro

La nostra azienda ha sempre considerato l’aspetto della sicurezza sul lavoro un tema centrale ed un punto cardine per la tutela dell’individuo e del lavoratore.

La Start di Cascardi Vincenzina anche grazie ai suoi partner, professionisti del settore, è un punto di riferimento per le aziende che necessitano di consulenza e formazione in materia di salute e sicurezza  sui luoghi di lavoro. I nostri clienti hanno esigenze diverse che vanno  dalla consulenza sulle normative vigenti in materia di sicurezza sul lavoro,  alla gestione dei rischi ambientali, dagli adempimenti di legge alla certificazione di qualità. La nostra azienda ha una visione della sicurezza sul lavoro rivolta alla tutela dell’individuo e al pieno rispetto delle norme.

La nostra mission, oltre ai vari servizi per le aziende,  è dare soluzione immediate a tutti coloro che hanno bisogno di ridurre i rischi sui posti di lavoro. Diffondere la cultura della prevenzione, secondo la nostra filosofia, significa trasformare le potenziali minacce in opportunità, certamente,  spendibili in un mercato competitivo .

sicurezza

Contatti : tel. 0776 289742 – fax 0776 24436 – cell. 3391467990 – email : info@startinformatica.com

Siamo a Cassino – (Prov. di Frosinone) – Via XX Settembre, 22 – cap. 03043 

Tramite il modulo di contatto, di seguito riportato, potrai richiedere informazioni gratuite. Sarai presto ricontattato da un nostro consulente.   

Modulo contatto:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo telefono

Oggetto

Il tuo messaggio

Inserisci il codice di controllo che appare nell'immagine sotto

captcha

Accetto il trattamento dei dati personali

Richiesta informazioni corso RSPP, normativa e consulenza  per la sicurezza sul lavoro.

Contattaci utilizzando il modulo di contatto sopra ed un nostro consulente risponderà ad ogni tua domanda relativa al corso di formazione RSPP, normativa e consulenza per la sicurezza sul lavoro.

Ecco alcuni dei servizi offerti alle imprese:

  • Elaborazione dei documenti:
    • DUVRI,Dvr, Pos, Psc, Pimus
    • CPI
  • Predisposizione del piano di emergenza ed evacuazione
  • Corsi di formazione:
    • Datore di Lavro
    • Rls
    • Informazione e formazione lavoratori
    • Addetti al primo soccorso
    • Addetti alle emergenze e antincendio
    • Corsi specifici per l’utilizzo di macchinari e attrezzature da lavoro
    • Corsi per addetti alla manipolazione degli alimenti
  • Medicina del lavoro
    • Nomina del medico competente
    • Sopralluogo degli ambienti di lavoro
    • Visite mediche e vaccinazioni
    • Monitoraggio costante deidipendenti, in presenza di rischi particolariSicurezza alimentare
  • Sicurezza alimentare:
    • Consulenza
    • Corsi per addetti alla manipolazione degli alimenti
    • Redazione del piano HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points)
  •  Privacy:
    •  redazione DPS
    •  corsi di formazione privacy aziendale
    •  verifica dello stato di adeguamento
  • Verifica dell’ impianto messa a terra
  • Rilievi fonometrici
  • Rilievi delle Vibrazioni
  • Assunzione incarichi professionali

medicina sicurezza antinf

 INCENTIVI PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

Fondimpresa

La Start di Cascardi Vincenzina offre consulenza  per l’utilizzo dei Fondi Interprofessionali , uno degli strumenti più utili per poter fare formazione interna e aggiornamento delle competenze.

I Fondi possono finanziare, in tutto o in parte, piani formativi aziendali, territoriali, settoriali o individuali concordati tra le parti sociali,nonché eventuali ulteriori iniziative propedeutiche e comunque direttamente connesse a detti piani. L’adesione è facoltativa e revocabile.

testo unico

Ha validità annuale e si intende tacitamente prorogata, salvo disdetta.

Mediante questi Fondi Interprofessionali Paritetici, si realizza quanto previsto dalla legge 388 del 2000, che consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS (il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) alla formazione dei propri dipendenti.

I piani formativi sono finalizzati al consolidamento e allo sviluppo delle competenze dei lavoratori per rispondere alle esigenze di occupabilità ed adattabilità, nonché alla crescita della capacità competitiva delle imprese.

Fondimpresa : Il conto formazione

Fondimpresa accantona nel conto individuale di ogni azienda aderente, denominato Conto Formazione, una quota pari al 70% del contributo obbligatorio dello 0,30% sulle retribuzioni dei propri dipendenti versato al Fondo tramite l’INPS.

La Start di Cascardi Vincenzina offre consulenza alle Aziende per accedere a risorse finanziarie che affluiscono nel Conto Formazione, a disposizione dell’azienda titolare per la formazione e l’aggiornamento dei propri dipendenti sulla base di piani formativi aziendali o interaziendali.

I nostri servizi:

  •        Progettazione del piano formativo
  •        Presentazione del piano a
  •        Gestione del rapporto con RSU/sindacati
  •        Selezione e gestione dei docenti
  •        Realizzazione dei materiali didattici
  •        Offerta di aule didattiche e laboratori laddove necessario
  •        Tutoring del percorso
  •        Gestione della rendicontazione finale

Bando INAIL

Possono beneficiare dell`agevolazione, tutte le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio.

Tipologie di progetti finanziabili e spese ammissibili:

  1. Progetti di investimento (riduzione/eliminazione di infortuni e fattori di rischio, interventi di prevenzione e protezione col elettiva).
  2. Progetti per l`adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Sono ammissibili le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le spese accessorie o strumentali funzionali allo stesso e indispensabili per la sua completezza.

Il contributo è pari al 50% delle spese ammesse e sostenute al netto dell`IVA. Il contributo massimo erogabile è pari a € 100.000. Il contributo minimo erogabile è pari a € 5.000.

La procedura per la richiesta prevede una soglia minima di punteggio che determina l`ammissibilità del progetto.

Le domande devono essere presentate in modalità telematica, secondo tre fasi successive:

  1. Accesso alla procedura on cline e compilazione della domanda. Se l`impresa supererà la soglia minima di ammissibilità prevista (105 punti) verrà rilasciato un codice identificativo utile per il successivo invio della domanda.
  2. Invio della domanda nei giorni e orari stabiliti
  3. Le imprese ammesse al contributo, avranno 30 giorni di tempo per far pervenire alla sede Inail territorialmente competente una serie di documenti necessari.

Per maggiori informazioni La Start di Cascardi Vincenzina  è a vostra disposizione.

Start di Cascardi Vincenzina offre ai propri clienti una consulenza completa, affiancando l’azienda dalla nascita, in tutte le fasi successive, avendo come unico scopo la riduzione dei rischi alla fonte Costruisce, insieme al datore di lavoro, un piano organizzativo per garantire la massima sicurezza e salute per i propri lavoratori dipendenti.

I nostri consulenti

  • si recano personalmente in azienda , dove effettuano un sopralluogo degli ambienti di lavoro,
  • interagiscono con il datore di lavoro per individuare e risolvere eventuali problematiche rilevate, suggerendo l’iter da seguire affinchè l’azienda rispetti la normativa vigente.
  • affiancano il datore di lavoro e i dipendenti incentivandoli a rispettare le misure generali di tutela della salute e della sicurezza che costituiscono i lineamenti essenziali della prevenzione
  • assumono l’incarico di RSPP laddove il datore di lavoro voglia delegare tale responsabilità.

News

La sorveglianza sanitaria comprende la visita medica periodica, che che permette al medico competente di controllare lo stato di salute dei lavoratori ed esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica.

Il medico stabilisce la periodicità di tali accertamenti, che può assumere cadenza diversa, in funzione della valutazione del rischio. La sorveglianza sanitaria è uno degli strumenti fondamentali per monitore la salute del dipendente.

Il Datore di lavoro sarà supportato dal Medico Competente in tutte le fasi; dal dal sopralluogo degli ambienti di lavoro all’ analisi dei rischi aziendali, effettua le visite mediche ed eventuali esami strumentali, lo informa costantemente sull’idoneità dei lavoratori, inoltre fornisce informazioni ai lavoratori sul significato della sorveglianza sanitaria cui sono sottoposti.

La Start di Cascardi Vincenzina segue e supporta le Aziende e i Datori di Lavoro nelle attività inerenti la Sorveglianza Sanitaria.

Le visite e gli accertamenti diagnostici possono essere effettuati anche presso la sede dell’Azienda, in funzione delle esigenze dei dipendenti.

Documentazione:

DVR (Art. 28 D.Lgs 81/08):

Il documento di valutazione dei rischi deve riguardare tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti a rischi particolari , tra cui lo stress lavoro-correlato, le lavoratrici in stato di gravidanza nonché quelli connessi alle differenze di genere, all’età, alla provenienza da altri Paesi e quelli connessi alla specifica tipologia contrattuale attraverso cui viene resa la prestazione di lavoro; può essere tenuto su supporto informatico e deve essere munito di data certa, deve essere custodito presso l’unità produttiva alla quale si riferisce. In caso di costituzione di nuova impresa, il datore di lavoro è tenuto ad effettuare immediatamente la valutazione dei rischi elaborando il relativo documento entro novanta giorni dalla data di inizio della propria attività.

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

PSC (Art. 100 D.Lgs 81/08): Il Piano di sicurezza e di coordinamento è costituito da una relazione tecnica e prescrizioni correlate alla complessità dell’opera da realizzare ed alle eventuali fasi critiche del processo di costruzione, atte a prevenire o ridurre i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, nonché la stima dei costi. Il piano di sicurezza e coordinamento (PSC) é corredato da tavole esplicative di progetto, relative agli aspetti della sicurezza, comprendenti almeno una planimetria sull’organizzazione del cantiere e, ove la particolarità dell’opera lo richieda, una tavola tecnica sugli scavi. Il piano di sicurezza e coordinamento è parte integrante del contratto di appalto

POS

Il Piano operativo di sicurezza é redatto a cura di ciascun datore di lavoro delle imprese esecutrici, in riferimento al singolo cantiere interessato; esso contiene i dati identificativi dell’impresa, esecutrice, la specifica delle attività e le singole lavorazioni svolte in cantiere dall’impresa esecutrice e dai lavoratori autonomi subaffidatari, i nominativi di tutte le figure responsabili della sicurezza, l’individuazione delle misure preventive e protettive, integrative rispetto a quelle contenute nel PSC ed eventuali rilievi strumentali.

PIMUS

Il Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio dei ponteggi è un documento operativo da realizzare per ogni specifico lavoro in cui è presente un ponteggio, tale piano deve essere visionato dal personale addetto alle operazioni di montaggio, smontaggio e trasformazione al fine di garantire la propria sicurezza e quella dei lavoratori coinvolti.

CPI

Il certificato di prevenzione incendi attesta il rispetto delle prescrizioni previste dalla normativa di prevenzione incendi e la sussistenza dei requisiti di sicurezza antincendio nei locali, attività, depositi, impianti ed industrie pericolose, individuati, in relazione alla detenzione ed all’impiego di prodotti infiammabili, incendiabili o esplodenti che comportano in caso di incendio gravi pericoli per l’incolumità della vita e dei beni.

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE

Il Piano di Emergenza è uno strumento operativo mediante il quale vengono studiate e pianificate le operazioni da compiere per una corretta gestione degli incidenti, siano essi incendi, infortuni, fughe di gas, fuoriuscite di sostanze pericolose o qualsiasi altro evento calamitoso che determina la necessità di abbandonare la struttura (es. terremoti, inondazioni ecc..), al fine di consentire un esodo ordinato e sicuro a tutti gli occupanti di un edificio.

Obblighi di trasmissione (Art. 101 D.Lgs 81/08): Il committente o il responsabile dei lavori trasmette il piano di sicurezza e di coordinamento a tutte le imprese invitate a presentare offerte per l’esecuzione dei lavori. In caso di appalto di opera pubblica si considera trasmissione la messa a disposizione del piano a tutti i concorrenti alla gara di appalto. Prima dell’inizio dei lavori l’impresa affidataria trasmette il PSC alle imprese esecutrici e ai lavoratori autonomi. Prima dell’inizio dei rispettivi lavori ciascuna impresa esecutrice trasmette il proprio piano operativo di sicurezza all’impresa affidataria, la quale, previa verifica della congruenza rispetto al proprio, lo trasmette al coordinatore per l’esecuzione. I lavori hanno inizio dopo l’esito positivo delle suddette verifiche che sono effettuate tempestivamente e comunque non oltre 15 giorni dall’avvenuta ricezione.

Privacy : DPS

Il documento programmatico sulla sicurezza è un documento operativo obbligatorio per le aziende, liberi professionisti, enti o associazioni che trattano i dati personali con strumenti elettronici.

Ai fini dell’applicazione delle disposizioni in materia di protezione dei dati personali, i trattamenti effettuati per finalità amministrativo – contabili sono quelli connessi allo svolgimento delle attività di natura organizzativa, amministrativa, finanziaria e contabile, a prescindere dalla natura dei dati trattati.

In particolare, perseguono tali finalità le attività organizzative interne, quelle funzionali all’adempimento di obblighi contrattuali e precontrattuali, alla gestione del rapporto di lavoro in tutte le sue fasi, alla tenuta della contabilità e all’applicazione delle norme in materia fiscale, sindacale, previdenziale – assistenziale, di salute, igiene e sicurezza sul lavoro.